Russia Mondiali 2018: Cina successo storico contro la Corea del Sud

 Entrerà di diritto nella storia del calcio asiatico il  successo di Marcello Lippi, il primo alla guida della nazionale cinese che ha battuto al ‘Helong Stadium’ di Changsha, capoluogo dell’Hunan nel Sud del Paese, la Corea del Sud, fino ad oggi vera bestia nera dei ‘Dragoni’ (appena due vittorie su 32 incontri disputati).

Dopo due pareggi, tre sconfitte e, soprattutto, l’arrivo sulla panchina dell’ex ct azzurro, che all’esordio a novembre aveva collezionato un modesto 0-0 contro il Qatar, la nazionale cinese è riuscita finalmente a vincere il suo primo match del Gruppo A delle qualificazioni asiatiche superando i Sud Corea di Uli Stielike. La vittoria consente alla Cina di abbandonare l’ultimo posto in classifica: adesso è quinta con 5 punti, ‘lontana’ appena 4 punti dall’Uzbekistan terzo (posto che consentirebbe di andare al playoff) e oggi sconfitto in casa della Siria, quando mancano ancora quattro partite al termine delle qualificazioni. Guidano la classifica Iran con 11 punti (e 5 partite disputate) e Corea del Sud (10 punti e 6 partite). Ha deciso il match un colpo di testa di Yu Dabao, attaccante del Beijing Guoan, al 34′ del primo tempo. Un gol che ha indirizzato il match lungo i binari attesi: la Sud Corea a fare la partita (ghiotte le occasioni per il pari di Ki Seung-Yeung e Ji Dong-Won) e la Cina giocare di rimessa, ma tanto è bastato per portare a casa la posta piena e sperare di centrare la seconda storica qualificazione, dopo quella del 2002. Una prima risposta ci sarà già martedì prossimo quando i ragazzi di Lippi andranno a far visita alla capolista Iran (oggi in campo contro il Qatar). ANSA