Dramma nel mondo del ciclismo. è morto Michele Scarponi

Il mondo dello Sport  è in lutto. Stamattina mentre si allenava sulle strade di casa alle porte di Filottrano Ancona , è morto il ciclista Michele Scarponi. L’atleta è stato investito da un  autocarro  

Scarponi è stato centrato in pieno  dal mezzo pesante il cui autista non avrebbe dato la precedenza. Per questo l’ipotesi a carico dell’uomo è di omicidio stradale.

Sulla dinamica dell’incidente, avvenuto intorno alle 8, indagano i carabinieri di Filottrano e Osimo. Scarponi, che ieri aveva concluso al quarto posto il Tour of the Alps – dove aveva vinto la prima tappa – era nato il 25 settembre 1979 a Jesi ed era soprannominato ‘l’Aquila di Filottrano’ per lo sue doti di scalatore.

Professionista dal 2002, aveva vinto nel 2009 la Tirreno-Adriatico e nel 2011 il Giro d’Italia grazie alla squalifica per doping dello spagnolo Alberto Contador. L’ultimo suo successo risale al 2013 quando si è aggiudicato il Gp Costa degli Etruschi. Attualmente portacolori dell’Astana, Scarponi ne era stato nominato capitano per il prossimo Giro d’Italia, al via il 5 maggio, per il forfait di Fabio Aru.

Il Presidente del Coni Giovanni Malagò ha disposto in tute le manifestazioni sportive di oggi e domani , 1 minuto di  di silenzio per ricordare Michele Scarponi.