Serie A: Inizia male l’avventura di Gattuso.Napoli battuto dal Parma 1-2

Incubo Napoli! Il dopo Ancelotti , non cambia il periodo nero degli azzurri.

Pronti via : errore di Kilubaly , Parma che riparte in contropiede creando pericolo alla retroguardia azzurra, Allam lo imita con il Parma  che approfitta e si rende pericoloso. Al 3’ Koulibaly, interviene goffamente sul pallone favorendo Kulusevski , in area il destro a fil di palo, Meret è superato. Doccia fredda per i pochi spettatori sugli spalti dello stadio San Paolo.  Koulibaly costretto ad uscire per problemi ai flessori , entra Luperto. Peggio di così non poteva iniziare l’avventura di Gattuso sulla panchina del Napoli. Il Napoli è alle corde il Parma capisce del momento negativo e affonda. In alcune occasioni la squadra di D’Aversa sfiora il raddoppio. Il Napoli lavora meglio lungo la fascia sinistra con Mario Rui , i cross del portoghese  però sono facile preda della difesa parmense. Insigne sbaglia tutto quello che si può sbagliare e manca il gol del pari , incespica sulpallone a breve distanza da Sepe.  lo imita Zielinski, il polacco laniato a rete calcia di sinsitro , palla in Curba-B !  Il Napoli sembra impaurito , la palla scotta tra i piedi degli azzurri. Manolas il  migliore in difesa  tiene a bada Gervinho. Ancora Insigne protagonista in negativo: lo scambio con Milik è perfetto ma, lo scugnizzo di Frattamaggiore spedisce  la palla in curva calciando di sinistro.  Occasione per il Parma con Gervinho , la palla toccata da Meret centra il palo interno e viene allontanata da Mario Rui. Al 45’ Di Bello fischia un calcio di rigore a favore del Napoli, Ernano tocca appena dentro l’area Zielinski, poi il direttore di gara aiutato dal VAR concede solo una punizione dal limite che Insigne spreca.

Nel secondo tempo , il Napoli è più geometrico ed arriva facilmente in area avversaria. Le occasioni non mancano , il problema , le conclusione non   centrano  mai lo spchhio della porta difesa da Sepe.   Il Parma si difende e riparte solo in contropiede , la nigliore arma messa in campo da D’Aversa.  Ci prova Insigne su calcio di punizione da posizione defilata , Sepe compie il miraolo e respinge. Gattuso richiama Allan entra Mertens, il belga  recuperata palla subito pennella un cross per la testa di Milik che fa centro 1.1!

Il Napoli ci crede , il Parma tiene bene in difesa con un super  Martio Alvez , i cross in area sono tutti rinviati dalla sua testa. Campanello d’allarme per Meret che deve intervenire su colpo sicuro di Gervinho liberatosi al tiro dopo aver dribblato tre avversari. Entra Lozano  esce Insigne , i fschi accompagnano l’opaca prova dell’attaccante partenopeo.  In pieno recupero, palla recuperata nella trequarti dal Parma, Zielinski scivola Kourosezki , s’invola ed appoggia a Gervbinho apppostato in area  batte a rete e regala il vantaggio ai Ducali. Triplice fischio finale di Di Bello il Parma festeggia la vittoria.

IL TABELLINO
NAPOLI-PARMA 1-2

Napoli (4-3-3): Meret 7; Di Lorenzo 5,5, Manolas 6, Koulibaly 4,5 (5′ Luperto 5), Mario Rui; 6  Allan 4,5 (18′ st Mertens 6,5), Zielinski 5,5, Fabian Ruiz 5,5; Callejon , Milik 7, Insigne 4,5 (34′ st Lozano sv). A disp.: Ospina, Karnezis, Hysaj, Gaetano, Elmas, Llorente, Younes, Leandrinho. All.: Gattuso 5,5
Parma (4-3-3): Sepe 6,5, Darmian 6, Iacoponi 5,5, Bruno Alves 7, Gagliolo 6, Hernani 6, Brugman 6,5, Barillà 6 (21′ st Grassi 6); Kulusevski 7, Cornelius 6 (16′ st Sprocati 5,5 – 33′ st Pezzella sv), Gervinho 7,5. A disp.: Colombi, Alastra, Dermaku, Laurini, Adorante. All.: D’Aversa 7
Arbitro: Di Bello
Marcatori: 4′ Kulusevski (P), 19′ st Milik (N), 48′ st Gervinho (P)
Ammoniti: Gervinho (P), Gagliolo (P), Mertens (N), Milik (N)