Mi Raccomando firma il Premio Regina Elena Dimensione Suono 2

Fabio Branca ha portato alla vittoria la portacolori della scuderia Scuderia EffeviLa grande protagonista dell’edizione 2017 del Premio Regina Elena Dimensione Suono 2 (Gruppo 3 per femmine di tre anni; 1600 metri) è stata Mi Raccomando che agli ordini di Fabio Branca l’ha spuntata per una corta incollatura su Lady Ramon con in sella Luca Maniezzi.

Mi Raccomando, allenata da Alduino Botti e di proprietà della Scuderia Effevi di Felice Villa, ha messo in mostra grandi qualità:“Conosco la cavalla ha detto Brancae so che da il meglio – in progressione. E infatti la corsa si è messa proprio come l’avevamo studiata. Il numero basso di gabbia ci ha favorito, la corsa ha trovato subito un buon ritmo e a metà dirittura abbiamo cominciato la progressione. La cavalla ha risposto proprio come mi aspettavo e a quel punto l’ho lasciata andare e ha fatto tutto lei. Sono felice, è un gran bel risultato, ora vogliamo continuare”.
Felice Villa: “Mi Raccomando è una cavalla che ci fa davvero sognare in grande. Temevamo qualcosa dopo che al rientro era stata molto sfortunata, ma proprio da una corsa andata male, abbiamo trovato le motivazioni giuste per rimetterci a lavorare e la cavalla ha via via ritrovato la giusta condizione. Programmi futuri? Su questo aspetto lascio sempre decidere l’allenatore (Botti). So che lui fa il bene per tutti noi, quindi mi fido totalmente. Lui sa dove possiamo giocarci le nostre carte per una vittoria o un piazzamento”.

Quella di oggi è stata l’undicesima vittoriacome allenatori della famiglia Botti (la prima nel1981 con Val d’Erica; la penultima nel 2016 con Conselice). Passano invece a tre le vittorie della Scuderia Effevi di Felice Villa in questa classica (Cherry Collect 2012 e Sound of Freedom 2015) mentre Fabio Branca ha bissato quella del 2012 con Cherry Collect.

Da sottolineare che Mi Raccomando è una cavalla italiana. Allevata dai coniugi Bezzera della Razza del Sole è strettamente imparentata con Poeta Diletto vincitore del Parioli nel 2016. Entrambi i cavalli sono infatti figli di Poet’s Voice, mentre Maschera d’Oro,madre di Mi Raccomando, è nonna materna di Poeta Diletto.

Photo credits HippoGroup/D.Savi. (Mi Raccomando in al traguardo)
 
Clicca qui per l’ordine d’arrivo del Premio Regina Elena Dimensione Suono 2

 Clicca qui per i video delle corse della riunione odierna

Dettori: comunque vincente nel cuore degli appassionati

Frankie Dettori special guest nella odierna spettacolare riunione di corse all’ippodromo Capannelle che ha richiamato in ippodromo oltre 10.000  spettatori.
Ancora una trasferta a Roma sfortunata però quella del popolare jockey nato in Sardegna, figlio d’arte, che per sfondare nel mondo delle corse il padre Gianfranco ha spinto a trasferirsi in Gran Bretagna trent’anni orsono. Annunciato come favorito per entrambe le corse di centro della giornata, Lanfranco Dettori, è rientrato a casa senza centrare l’atteso risultato per i colori della romana Nuova Sbarra. Il Premio Parioli Sisal Matchpoint è una delle pochissime classiche che non ha vinto in carriera. In sella a Patriot Hero, l’impresa gli è sfuggita sul palo per una ‘corta testa’. Come lo scorso anno….
Ancora minore  soddisfazione nel Premio Regina Elena Dimensione Suono 2 che, in sella a Fataliste, ha chiuso nelle retrovie.
“Il Parioli è per me una corsa stregata – aveva detto oggi all’arrivo ippodromo – ma continuerò a venire a Roma anche per cercare di spezzare quello che considero un brutto incantesimo”. L’appuntamento è dunque slittato al 2018.

‘Frankie’, quarantacinque anni, oltre tremila corse vinte in trent’anni di carriera ha dichiarato oggi di sentirsi ancora “in gran forma e con la voglia di godere il mondo dei cavalli in sella almeno per altri cinque anni. Poi sarà bello poter tornare in Italia con più calma per godermi la famiglia e il paese che amo e non vivere sempre oltre Manica”. Dettori, come ha dichiarato più volte, non ha nessuna voglia di appendere gli stivali al chiodo… Il suo futuro professionale lo vede nel mondo della comunicazione. In particolare sarebbe felice di “fare televisione”.
All’Ippodromo Capannelle – “mi piace sempre moltissimo correre a Roma e l’impianto è ottimo “ – L’accoglienza per lui oggi  è stata come sempre molto calorosa tanto da essere letteralmente sommerso dai fans nella sessione di autografi che nel pomeriggio HippoGroup Roma-Capannelle ha organizzato per lui nel recinto della Tribuna Peso.

Lelia Polini, General Manager di Kep Italia, azienda che ha debuttato ieri nel ruolo di sponsor tecnico di HippoGroup Roma-Capannelle e già fornitrice del top jockey, insieme al DG Elio Pautasso, ha consegnato a Frankie Dettori all’arrivo  in ippodromo  un casco in carbonio, prodotto novità nella linea di produzione del brand.
Kep Italia ha inoltre omaggiato ieri  i propri caschi ai fantini vincitori delle due corse di gruppo che hanno aperto la stagione dei grandi appuntamenti della primavera romana. Stesso premio verrà riservato a tutte le classiche in programma sino al Derby del 21 maggio.

foto di Frankie Dettori, Lelia Polini ed Elio Pautasso. Photo credits HippoGroup/D.Savi.

 

 

 

Elba/Vela: un mese intenso per l'agonistica CVMM
Anda Muchacho, rimonta vincente nel Parioli Sisal Matchpoint

Comments are closed.