Diversamente Disabili. Premiazione OCTO BRIDGESTON CUP

Si è tenuta sabato 24 novembre presso “Moto dei Miti” (il bellissimo museo che ospita la collezione privata di moto di Genesio Bevilacqua), la Cerimonia di premiazione della OCTO BRIDGESTONE CUP la competizione italiana di motociclismo paralimpico che, alla sua 5^ edizione, vede correre in pista PILOTI DISABILI (paraplegici, plessolesi e amputati).

Ospiti speciali: Alessandro Delbianco pilota SBK, Stefania Pucciarelli SENATRICE e Presidente Commissione per i diritti Umani, Genesio Bevilacqua ALTHEA RACING, Giovanni Di Pillo, Claudio Comigni BRIDGESTONE, Paolo Riccobono ACI ROMA, Massimo Cruciata CRUCIATA, Alberto Novarin PAKELO, Giuseppe Andreani ANDREANI GROUP, Vinicio Bogani ex pilota SBK, David Mondrone PSCA, Gianluca Liotta PREMIER.

I piloti premiati:

 

Octo Bridgestone Cup classe 600

1° classificato MAURIZIO CASTELLI

2° classificato CRISTIAN FASSI

3° classificato ELVIS JORGO

 

Octo Bridgestone Cup classe 1000

1° classificato UMBERTO TROISI

2° classificato MASSIMO BACCI

3° classificato LUCA LUNGHI

 

Premio speciale Alan Kempster a Omar Bortolacelli.

Ma tutti sono stati i vincitori di questa competizione! 21 ragazzi che hanno davvero compiuto imprese incredibili.

A cominciare da quella di rimettersi in moto, metaforicamente e letteralmente, dopo un dramma come perdere l’uso dei propri arti. E non fermarsi neppure qui. RIsalire in moto e correre. Mettersi di nuovo in gioco, in una competizione sportiva, spostare i propri limiti, sfidare la paura, il pericolo di farsi male, e soprattutto di vincere la tentazione di darla vinta al fato e restare vittime, immobili. Reagire a tutto questo per mostrare a se stessi e al mondo che la vita è 10% quello che ti succede e 90% come reagisci.

Moto 3: Gran Premio della Malesia. Martin campione del mondo

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami