Post in evidenza

Milan-Sassuolo 1-0

Un Milan appena sufficiente  supera di misura  un buon  Sassuolo 1-0. Da stasera i rossoneri  scavalcano i cugini dell’Inter al terzo postop.

A San Siro finisce 1-0 per i rossoneri, a cui basta l’autorete di Lirola (35′) arrivata sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La squadra di De Zerbi finisce in 10 uomini per l’espulsione di Consigli, che al 64′ stende Piatek lanciato in porta.

IL TABELLINO

MILAN-SASSUOLO 1-0
Milan (4-3-3):
G. Donnarumma ; Calabria , Musacchio , Romagnoli , Rodriguez ; Kessie , Bakayoko  (11′ st Biglia ), Paquetà  (28′ st Castillejo ), Suso , Piatek  (39′ st Cutrone ), Calhanoglu .
A disp.: Reina, A. Donnarumma, Borini, Conti, Bertolacci, Montolivo, Abate, Strinic, Laxalt. All.: Gattuso
Sassuolo (4-3-3): Consigli ; Lirola , Demiral , Ferrari , Peluso ; Sensi , Magnanelli  (23′ st Pegolo ), Locatelli  (18′ st Bourabia ); Berardi , Djuricic  (29′ st Matri ), Boga .
A disp.: Lemos, Da Silva, Scamaccia, Sernicola, Odgaard, Magnani, Babacar, Di Francesco, Adjapong. All.: De Zerbi 6
Arbitro: Valeri
Marcatori: 35′ aut. Lirola (S)
Ammoniti: 
Bakayoko, Paquetà, Rodriguez (M)
Espulsi:
19′ st Consigli (S) per fallo su chiara occasione da gol

Post in evidenza

LAZIO-ROMA E NAPOLI-JUVENTUS NELLA STESSA GIORNATA? NON È LA PRIMA VOLTA

 L

Quante volte nella storia della Serie A il calendario ha riservato Lazio-Roma e Napoli-Juventus nella stessa giornata?

E’ la curiosità cui ha cercato di rispondere FootStats.it, realtà specializzata in statistiche del calcio italiano.

PRIMA VOLTA? NO, GRAZIE.

La 26esima giornata della Serie A 2018/2019 ci riserva Napoli-Juventus, vale a dire seconda contro prima in classifica, e Lazio-Roma, derby capitolino fra sesta e quinta forza del campionato. Non è una novità che questi due big match cadano nello stesso turno. Anzi, scartabellando gli almanacchi rintracciamo ben 4 precedenti.

La prima volta fu nella stagione 1947/1948 quando i club si sfidarono in occasione della 9a giornata: Lazio-Roma 0-1 (Amadei), Napoli-Juventus 0-0.

Per il bis gli appassionati di calcio avrebbero dovuto attendere praticamente trent’anni. Nel torneo 1978/1979, al 7o turno, ecco il doppio incrocio: Lazio-Roma 0-0 e Napoli-Juventus 0-0. Quindi, nel campionato seguente, 1979/1980, alla 22esima giornata si ripresentò la singolare combinazione: Lazio-Roma 1-2 (Pruzzo per i giallorossi, pareggio di D’Amico per i biancocelesti, gol vittoria di Giovannelli per i capitolini), Napoli-Juventus 0-0.

L’ultimo episodio è piuttosto recente, 1995/1996, ancora al 22esimo turno: Lazio-Roma 1-0 (Signori rigore), Napoli-Juventus 0-1 (Ravanelli).

Volendo tracciare un bilancio delle sfide riportate nelle righe qua sopra…

1 vittoria Lazio 0 vittorie Napoli

1 pareggio 3 pareggi

2 vittorie Roma 1 vittoria Juventus

2 gol fatti Lazio 0 gol fatti Napoli

3 gol fatti Roma 1 gol fatto Juventus

Fra l’altro i nessuno dei campionati presi in esame Lazio o Roma, Napoli o Juventus misero le mani sul tricolore: nel 1947/1948 fu la volta del Torino, nel 1978/1979 e nel 1995/1996 toccò al Milan, mentre nel 1979/1980 a festeggiare fu l’Inter.

E ALLA 26ESIMA?

Quello di sabato sarà il 75esimo Lazio-Roma di Serie A, mentre di Napoli-Juventus, conteggiando anche quello del 2006/2007 in cadetteria, ne rintracciamo 73. Ma quante sono le sfide quelli che si sono svolte esattamente alla 26esima giornata?

Di derby Lazio-Roma ne conteggiamo 3.

Nel 1993/1994 fu 1-0 con Signori man of the match. Nel 2001/2002 fu la stracittadina di Montella, autore di un poker di reti nell’1-5 finale (di Stankovic il punto della bandiera per gli aquilotti, mentre Totti contribuì alla manita). Infine, pareggio con un gol per parte, 1-1, nel 2003/2004 (Corradi e Totti su calcio di rigore).

Bilancio, quindi, che se non fosse per le marcature sarebbe in perfetto equilibrio.

1 vittoria Lazio

1 pareggio

1 vittoria Roma

3 gol fatti Lazio

6 gol fatti Roma

Di Napoli-Juventus ne troviamo uno in più: 4.

Nel 1930/1931 fu 1-2 con Ferrari e Vecchina in rete per gli ospiti, Vojak per i padroni di casa. Nel 1962/1963 andò in scena il più classico dei pareggi ad occhiali, vale a dire 0-0. Nel 1967/1968 ecco un altro 1-2, stavolta Juliano per gli azzurri, De Paoli e Cinesinho per i bianconeri. Per concludere con l’1-1 del 1975/1976, Boccolini e Bettega.

Questo il bilancio del mini ciclo che ha visto alternarsi in schedina segni 2 e X.

0 vittorie Napoli

2 pareggi

2 vittorie Juventus

3 gol fatti Napoli

5 gol fatti Juventus

Post in evidenza

Empoli-Parma 3-3

Botta e risposta tra Empoli e Parma. Nel secondo anticipo serie A, allo stadio Castellani finisce 3-3.

Sblocca Gervinho al 13’, Dell’Orco pareggia i conti al 19’ ma Rigoni allo scadere riporta avanti la formazione di D’Aversa; Caputo ristabilisce la parità al 59’ su un rigore da lui stesso guadagnato. Nel finale gli emiliani trovano la zampata vincente di Bruno Alves all’82’, prima del definitivo 3-3 da parte di Silvestre al 91’.

Post in evidenza

Serie A- Risultati , classifica e marcatori

Venerdì ore 20.30
Milan-Empoli 3-0: 49′ Piatek, 51′ Kessié, 67′ Castillejo

Sabato ore 15
Torino-Atalanta 2-0: 42′ Izzo, 46′ I. Falque

Sabato ore 20.30
Frosinone-Roma 2-3: 5′ Ciano, 80′ Pinamonti-30′, 95′ Dzeko, 31′ Pellegrini, 

Domenica ore 12.30
Sampdoria-Cagliari 1-0: 66′ rig. Quagliarella

Domenica ore 15
Chievo-Genoa 0-0:
Bologna-Juventus 0-1: 67′ Dybala
Sassuolo-Spal 1-1: 43′ Peluso-68′ rig. Petagna

Domenica ore 18
Parma-Napoli 0-4: 18′ Zielinski, 36′, 73′ Milik, 82′ Ounas

Domenica ore 20.30
Fiorentina-Inter 3-3: 1’ aut. De Vrij, 74’ Muriel, 100’ rig. Veretout-6’ Vecino, 40’ Politano, 52’ rig. Perosic

RINVIATA
Lazio-Udinese:

CLASSIFICA

Pos Squadra Punti G V N P GF GS
1 Juve 69 25 22 3 0 53 15
2 Napoli 56 25 17 5 3 46 18
3 Inter 47 25 14 5 6 37 20
4 Milan 45 25 12 9 4 38 22
5 Roma 44 25 12 8 5 49 33
6 Lazio 38 24 11 5 8 33 27
7 Torino 38 25 9 11 5 30 22
8 Atalanta 38 25 11 5 9 51 36
9 Fiorentina 36 25 8 12 5 40 29
10 Sampdoria 36 25 10 6 9 41 32
11 Sassuolo 31 25 7 10 8 35 40
12 Genoa 29 25 7 8 10 32 41
13 Parma 29 25 8 5 12 25 37
14 Cagliari 24 25 5 9 11 21 36
15 Spal 23 25 5 8 12 22 37
16 Udinese 22 24 5 7 12 19 31
17 Empoli 21 25 5 6 14 30 48
18 Bologna 18 25 3 9 13 19 38
19 Frosinone 16 25 3 7 15 19 49
20 Chievo 10 25 1 10 14 19 48

Classifica Marcatori

GIOCATORE SQUADRA GOAL
Cristiano Ronaldo Juventus 19
Piatek Milan 18
Quagliarella Sampdoria 17
Zapata Atalanta 16
Milik Napoli 14
Immobile Lazio 11
Caputo Empoli 11
Petagna SPAL 10
Icardi Inter 9
Pavoletti Cagliari 9
Mertens Napoli 8
Inglese Parma 8
Insigne Napoli 8
Gervinho Parma 8
El Shaarawy Roma 8
Mandzukic Juventus 8
Dzeko Roma 7
Benassi Fiorentina 7
Belotti Torino 7
Ilicic Atalanta 7
Kolarov Roma 7
Ciano Frosinone 7
Defrel Sampdoria 6
Higuain Milan 6
Babacar Sassuolo 6
De Paul Udinese 6
Stepinski Chievo 6
Santander Bologna 6
Simeone Fiorentina 5
Mancini Atalanta 5
Caprari Sampdoria 5
Chiesa Fiorentina 5
Suso Milan 5
Gomez Atalanta 5
Post in evidenza

Spalletti, non è rigore!

La rabbia di Luciano Spalletti esplode in diretta Sky al termine di Fiorentina-Inter per il rigore confermato dalla Var e segnato da Veretout al minuto 101′. Il tecnico dell’Inter se la prende con il conduttore Fabio Caressa: ”la palla va sul petto (di D’ambrosio, ndr) e non è rigore. E’ chiara la cosa, non c’è bisogno di fare votazioni per come si è tifosi – tuona Spalletti in diretta con lo studio – E’ petto netto, si vede: non potrebbe essere niente, è petto. Si vedeva, eravamo sicuri in panchina, l’abbiamo visto tutti”.

Post in evidenza

Fiorentina-Inter 3-3

Nel posticipo della 25.ma giornata di Serie A, un calcio di rigore inesistente , permette alla Fiorentina di pareggiare nel finale del match il posticipo serale contro l’Inter.  

Gara rocambolesca con tante emozioni.  Un autogol di De Vrij sblocca il match dopo un minuto, poi i nerazzurri ribaltano il risultato con un destro di Vecino (6′), un tracciante di Politano (40′) e un rigore di Perisic (52′) assegnato grazie al Var. Un capolovoro di Muriel su punizione (74′) poi avvia la rimonta viola, che si completa con un rigore di Veretout al 101′ concesso ancora grazie al Var.

IL TABELLINO

FIORENTINA-INTER 3-3

Fiorentina (4-3-1-2): Lafont ; Laurini  (33′ st Dabo ), Ceccherini , Vitor Hugo , Biraghi ; Benassi  (13′ st Pjaca ), Edimilson , Veretout ; Gerson ; Chiesa , Simeone  (13′ st Muriel ).

A disp.: Terracciano, Branocolini, Milenkovic, Hancko, Norrgaard, Graiciar. All.: Pioli

Inter (4-2-3-1): Handanovic ; D’Ambrosio , De Vrij , Skriniar , Dalbert  (17′ st Asamoah); Vecino , Brozovic ; Politano  (31′ st Candreva ), Nainggolan  (44′ st Borja Valero ), Perisic ; Martinez

A disp.: Padelli, Miranda, Ranocchia, Cedric, Gagliardini, Joao Mario. All.: Spalletti

Arbitro: Abisso

Marcatori: 1′ aut. De Vrij (I), 6′ Vecino (I), 40′ Politano (I), 7′ st rig. Perisic (I), 29′ st Muriel (F), 56′ st rig. Veretout (F)

Ammoniti: Lafont, Dabo (F); Nainggolan, Skriniar, Politano, Brozovic (I)

Post in evidenza

Bologna-Juventus 0-1

La Juventus  t’ingrazia Dybala e vince 1-0 a Bologna senza  strafare la squadra allenata da Allegri e dopo la sconfitta in Champions  (2-0 conntro l’Atletico Madrid, tiene  debita distanza il Napoli.

Una partita che ad Allegri è servita soprattutto per sciacquarsi via le scorie della sconfitta madrilena grazie a un lampo di Paulo Dybala, partito in panchina ed entrato dopo un’ora al posto di Alex Sandro. Un buon Bologna può recriminare per un palo nel recupero.

IL TABELLINO

BOLOGNA-JUVENTUS 0-1
Bologna (4-3-3)
: Skorupski ; Mbaye , Danilo , Helander , Dijks ; Poli  (33′ st Donsah ), Pulgar  (40′ st Falcinelli ), Soriano ; Sansone , Santander , Edera  (7′ st Orsolini ). A disp.: Da Costa, Lyanco, Paz, Nagy, Krejci, Helander, Dzemaili, Svanberg, Calabresi. All.: Mihajlovic .
Juventus (4-3-3): Perin ; De Sciglio , Rugani , Bonucci , Alex Sandro  (14′ st Dybala ); Cancelo , Matuidi  (33′ st Pjanic ), Bentancur , Bernardeschi  (42′ st Chiellini ); Ronaldo , Mandzukic . A disp.: Szczesny, Pinsoglio, Caceres, Barzagli, Spinazzola, Kean. All.: Allegri .
Arbitro: Calvarese
Marcatori: 22′ st Dybala (J)
Ammoniti: Pulgar, Sansone (B), Bentancur, Cancelo (J)

Serie A: Lazio-Roma 3-0

Serie A: Lazio-Roma 3-0, il derby è a tinte biancocelesti

A segno Caicedo, Immobile (rigore) e Cataldi. I giallorossi rimangono a -3 dal quarto posto dell’Inter. Espulso Kolarov

Nel 4° anticipo della 26a giornata di Serie A, la Lazio travolge  3-0 la Roma. Laziali che assoparano il quarto posto in classifica , pensando già al recupero del match contro l’Udinese.

I giallorossi  sprecano l’aggancio   all’Inter al 4° posto (nerazzurri , sconfitti 2-1 a Cagliari).

 I biancocelesti sbloccano il match al 12′ con Caicedo. La Roma è tutta in un tiro di Dzeko. I giallorossi crescono nella ripresa, ma nel momento migliore Fazio atterra Correa: Immobile segna dal dischetto (73′). All’89’ il tris di Cataldi. In pieno recupero espulso Kolarov , doppio giallo.

IL TABELLINO

LAZIO-ROMA 3-0
Lazio (3-5-2)
: Strakosha ; Bastos , Acerbi , Radu ; Marusic , Leiva , Milinkovic-Savic , Luis Alberto (25′ st Parolo ), Lulic ; Correa  (33′ st Cataldi ), Caicedo  (19′ st Immobile ). A disp.: Proto, Guerrieri, Patric, Luiz Felipe, Durmisi, Romulo, Jordao, Neto. All.: Inzaghi
Roma (4-3-3): Olsen ; Florenzi , Fazio , Juan Jesus , Kolarov ; Pellegrini , De Rossi  (21′ st Pastore ), Cristante; Zaniolo  (16′ st Perotti ), Dzeko , El Shaarawy  (37′ st Schick). A disp.: Mirante, Fuzato, Karsdorp, Marcano, Santon, Nzonzi, Coric, Kluivert. All.: Di Francesco
Arbitro: Mazzoleni
Marcatori: 12′ Caicedo, 28′ st rig. Immobile, 44′ st Cataldi
Ammoniti: Juan Jesus (R), Lulic (L), Fazio (R), Milinkovic-Savic (L), Cataldi (L), Dzeko (R), Kolarov (R), Radu (L)
Espulsi: Al 49′ st Kolarov R) per doppia ammonizione

Cagliari-Inter 2-1

Il Cagliari batte l’Inter 2-1 nel primo anticipo della 26/a giornata di serie A, conquistando tre punti importanti in chiave salvezza ma soprattutto offrendo una prestazione importante che fa ben sperare. I nerazzurri, vogliosi di riscossa dopo le polemiche di Firenze e il caso Icardi, deludono le attese e prestano il fianco all’assalto al terzo posto da parte di Milan e Roma, in campo domani. Il Cagliari va in vantaggio per primo con Ceppitelli al 31′, al 38′ Lautaro Martinez pareggia ma prima dell’intervallo, al 42′, Pavoletti riporta avanti i suoi con la sua decima rete stagionale. Nel recupero del secondo tempo, Barella manca il 3-1 mettendo fuori un calcio di rigore

Serie B – Risultati , classifica

Venerdì ore 21
Verona-Salernitana 1-0: 70’ Pazzini

Sabato ore 15
Brescia-Crotone 2-0: 80′ aut. Molina, 95′ Donnarumma
Carpi-Spezia 3-2: 30′ Mustacchio, 85′ Marsura, 91′ Coulibaly-49′ Gyasi, 72′ Okereke
Cittadella-Lecce 4-1: 18′, 42′, 58′ Moncini, 70′ Adorni-12′ La Mantia
Cremonese-Ascoli 0-1: 68′ Rosseti
Perugia-Cosenza 0-1: 18′ rig. Bruccini
Pescara-Padova 2-0: 4′ rig., 18′ Mancuso

Sabato ore 18
Foggia-Benevento 1-1: 81′ Kragl-75′ Coda

Domenica ore 21
Livorno-Venezia 1-0: 90’ Raicevic

Riposa: PALERMO.

Classifica

Pos Squadra Punti G V N P GF GS
1 Brescia 46 24 12 10 2 52 31
2 Palermo 42 23 11 9 3 35 19
3 Pescara 41 24 11 8 5 35 29
4 Benevento 40 23 11 7 5 34 23
5 Verona 39 24 10 9 5 36 27
6 Lecce 38 23 10 8 5 38 32
7 Spezia 34 24 9 7 8 36 30
8 Cittadella 33 24 8 9 7 27 23
9 Perugia 32 23 9 5 9 30 31
10 Salern. 31 24 8 7 9 28 31
11 Cosenza 30 24 7 9 8 21 27
12 Ascoli 28 22 7 7 8 23 29
13 Cremonese 27 24 6 9 9 22 23
14 Venezia 26 23 6 8 9 21 26
15 Livorno 23 23 5 8 10 23 29
16 Foggia 22 24 6 10 8 31 36
17 Carpi 21 24 5 6 13 24 43
18 Crotone 19 24 4 7 13 21 35
19 Padova 18 24 3 9 12 23 36