Inter-Juventus 2-1 i nerazzurri risorgono davanti ai 76mila a San Siro.

Spesso i sogni diventano realtà, così a San Sito davanti a 76mila spettatori e record d’incasso , l?inter cambia pelle e batte i Campioni d’Italia 2-1.Una grande Inter , una Juve in formato ridotto.

La sconfitta  europea mette la voglia ai ragazzi di De Boer; Inter a tinte unite, Juve leopardata con qualche macchia di troppo.  Al 25’ esce Benatia (stiramento muscolare alla coscia), entra Barzagli.

I primi 45 minuti finiscono zero a zero Le occasioni più pericoloso: al 20’ Dybala mette apprensione ad Handanovic, replica l’Inter con Eder che trova Icardi ‘ Maurito’ spedisce fuori. L’occasione più ghiotta capita a Kedira su cross di Alex Sandro solo davanti ad Handanovic schiaccia male di testa. Risponde l’Iner ancora con Icardi il tiro a giro pizzica il palo. Al 37’ è Pjanic ha mette i brividi ai tifosi nerazzurri: il tiro p0assa radenteb il palo alla destra di Handanovic.

Nel secondo tempo l’Inter sembra tenere più possesso palla rispetto ai bianconeri : due occasioni sui piedi di Eder al 10′, tiro deviato e fuori di un niente, e al 18′ di Candreva, splendido diagonale al volo su assist di Icardi .

Nel momento migliore nerazzurro ,  al 21’ arriva la doccia fredda:  Asamoah  si invola sulla  sinistra, traversone basso, Lichtsteiner anticipa Santon ed è gol.

La risposta interista sta tutta nelle gambe di Icardi : 23’  angolo ‘Maurito’ si arrampica e di testa fulina Buffon 1-1!

Allegri richiama Mandzukic per Higuain , l’argentino subito si mette in mostra con un colpo di testa , la palla sfiora il palo alla sinistra di Handanovic.

Al 33’ ilo capolavoro di Icardi: il suo cross d’esterno è perfetto per la testa do Persic 2-1 , San Siro esplode!

Il finale è una bolgia e non adatto per i malatio di cuore : ammonizioni zioni ed espulsione di Banega per doppiop giallo. L’Inter in dieci si difende  rischiando qualcosa, poi al triplice fischio finale tutti ad abracciare de Boer.

tabellino

INTER-JUVENTUS 2-1

Inter (4-2-3-1). Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Santon (34′ st Miangue); Joao Mario, Medel (30′ st Melo); Candreva, Banega, Eder (24′ st Perisic); Icardi. A disp.: Carrizo, Miangue, Nagatomo, Ranocchia, Kondogbia, Melo, Biabiany, Gnoukouri, Palacio, Jovetic. All. De Boer

 

Juventus (3-5-2): Buffon; Benatia (25′ Barzagli), Bonucci, Chiellini (35′ st Pjaca); Lichetsteiner, Khedira, Pjanic, Asamoah, Alex Sandro; Mandzukic (29′ st Higuain), Dybala. A disp.: Neto, Audero, Rugani, Dani Alves, Evra, Lemina, Cuadrado, Hernanes. All.: Allegri

ARBITRO: Tagliavento

MARCATORI: 21′ st Lichtsteiner (J), 23′ st Icardi (I), 33′ st Perisic (I)

AMMONITI: Medel , Banega, Handanovic (I); Lichtsteiner, Barzagli, Asamoah (J)

ESPULSI: Banega al 44′ st per doppia ammonzione