Cronache Pongistiche dalla Sardegna

Primo luglio riunione aperta a tutte le società con approfondimenti psicologici e fiscali. Regolamenti, nozioni di psicologia sportiva e preziose dritte sulle nuove opportunità del Credito Sportivo. Il Consiglio Fitet Sardegna chiama a rapporto tutto il movimento pongistico composto da dirigenti, atleti, tecnici, arbitri e genitori per prendere parte ad un incontro diverso dal solito ma molto arricchente per gli argomenti che si tratteranno. (foto: 4 campionesse regionali giovanili con l’allenatrice Luciana Saiu)

L’appuntamento è per lunedì 1 luglio, a partire dalle ore 16:30 presso la sede Fitet Sardegna di via Grosseto 1 a Cagliari.

Sarà l’occasione per fare il punto sullo stato di salute del movimento: agli addetti ai lavori sarà data l’opportunità di formulare proposte e riflessioni sui regolamenti dell’attività individuale e a squadre e su tutte le altre estrinsecazioni che coinvolgono il comitato isolano.

Interverrà lo psicologo dello sport Manolo Cattari in un breve seminario dal tema “L’atleta giovanile tra società, genitori e aspettative”. Ed è per questo che gli organizzatori confidano anche sulla presenza rilevante dei genitori.

Si prospetta molto interessante anche l’intervento di Luca Devito che arriverà appositamente da Roma per spiegare dettagliatamente le peculiarità della convenzione tra la FITeT e il Credito Sportivo. Opportunità di credito agevolate alle Società affiliate per l’acquisto di attrezzature, lavori sugli impianti sportivi, e tanto altro.

Per motivi organizzativi, sarà necessaria una pre adesione da parte di coloro che vorranno prendere parte, direttamente inviando una mail a: info@fitetsardegna.org preferibilmente entro il 27 giugno.

PROMOZIONE DEL TENNISTAVOLO NEI TENNIS CLUB SARDI

Incursione pacifica del ping pong in quattro Tennis Club della Sardegna. L’ha programmata a tavolino la Fitet e la Fit (Federazione Italiana Tennis), mandando in spedizione Domenico Ferrara, tecnico nazionale del Progetto Italia giovanile. Ha avuto modo di dare nozioni della disciplina ai giovani tennisti che all’interno della struttura dispongono di un tavolo gentilmente donato dalla federazione nazionale presieduta da Renato Di Napoli. L’operazione rientra nell’ambito di “Racchette di Classe”, che ha visto la sinergia tra tre sport somiglianti quali Badminton, Tennis e Tennistavolo. Destinatari sono stati gli alunni della Scuola primaria cimentatesi in un’attività ludico ricreativa e di gioco sport dove gradualmente sono emersi anche gli aspetti tecnico-tattici e di confronto.

Il tour di Ferrara è cominciato lunedì 17 giugno 2019 nel Capo di sopra con la visita al Tennis Club Porto Torres, seguita da quella al Tennis Club Alghero. Il giorno dopo tappa nel Guilcer, presso il tennis Club Ghilarza. Chiusura nel capoluogo sardo con l’incontro avuto tra le giovani promesse del Tennis Club Cagliari.

Agli ultimi due appuntamenti ha partecipato anche il presidente della Fitet Sardegna Simone Carrucciu che ha avuto modo di relazionarsi con tanti estimatori del tennistavolo. “E’ sempre positivo partecipare a queste iniziative perché si fanno piacevoli incontri che possono aprire nuovi ed interessanti scenari. Tra i piccoli tennisti impegnati in questa attività promozionale ho notato che ce ne sono diversi che giocano, forse aiutati anche dalle affinità dei gesti atletici delle due discipline. Ringrazio la FITeT e Domenico Ferrara per la disponibilità e tutti coloro che hanno manifestato interesse per il nostro sport che si conferma molto attrattivo”.

A TERNI PER LA FASE NAZIONALE DEL TROFEO TEVERINO CON UNA DELEGAZIONE TARGATA INTERAMENTE MURAVERESE

Da venerdì 21 a domenica 23 giugno 2019 il Palatennistavolo di Terni ospita la fase finale del Trofeo Teverino Ping Pong Kids, competizione completamente rinnovata rispetto alle precedenti edizioni e che riguarda gli under 11.

Le differenze col passato riguardano l’introduzione di una fascia unica (maschile e femminile) che abbraccia tutte le età. Inoltre non tutte le prove fisiche che costituivano l’intelaiatura base saranno valide, bensì saranno relegate al rango di mere attività dimostrative. L’esempio più eclatante è dato dal cesto, non più prova cardine della manifestazione. E poi sono stati estromessi, sin dalle prove di qualificazione territoriali, tutti coloro che avevano più di duemila punti in classifica.

La formazione sarda sarà rappresentata da due tesserati della Muraverese che vinsero la prova regionale disputata proprio nel Sarrabus: Samuele Camboni, alla sua prima esperienza nazionale in assoluto e Letizia Porcu, che al contrario vanta qualche presenza in tornei giovanili nazionali e ai campionati italiani. Ad accompagnarli non ci sarà il tecnico regionale Francesca Saiu, bloccata da inderogabili impegni lavorativi, ma Gian Luca Mattana, vice presidente della Fitet sarda, nonché della società dei due bambini in gara.

“La scelta di Gianluca ritengo che sia la più corretta – specifica Francesca Saiu – in quanto i due partecipanti sono molto piccoli e alla loro prima esperienza e chi meglio del loro presidente potrebbe accompagnarli? Inoltre, per i ruoli che riveste Gian Luca penso che sia assolutamente rappresentativo del nostro comitato”.

Sia Samuele, sia Letizia hanno fatto un ripasso generale con le prove fisiche, ad inizio settimana. “Non sono in grado di dire come andremo a posizionarci – ammette il tecnico regionale – perché con queste rivoluzioni la gara assume un aspetto più propagandistico, pertanto le delegazioni regionali possono aspettarsi di tutto. Sicuramente ci saranno dei giocatori più pronti di noi a livello pongistico, ma sono sicura che dal punto di vista delle prove fisiche Samuele può senz’altro dire la sua. Credo che sul risultato finale incideranno molti fattori, tra cui l’emozione del momento. Sono fiduciosa perlomeno nel terminare la competizione a metà classifica; tutto quello che di buono potrà venire, sarà ben accetto. A parte tutto i due nostri portacolori li ho visti abbastanza pronti”.

CAMPIONATI REGIONALI GIOVANILI: IL MURAVERA TT REGNA NEL FEMMINILE

TITOLI ANCHE AL TT GUSPINI, SPORTING LANUSEI E TT LA SAETTA QUARTU

Per essere già aperta la corsa alle spiagge grazie alle condizioni meteo favorevoli, salta agli occhi il numero di iscritti ai Campionati regionali Giovanili che fa registrare il record stagionale con un numero lusinghiero: 66, cioè quindici in più rispetto all’edizione del 2018.

Un dato significativo che va coltivato a dovere per l’inizio della nuova stagione. Fa piacere maggiormente che nella palestra di Viale Rinascita a Muravera la categoria dei giovanissimi fosse la più rappresentata con in tutto 25 partecipanti, cioè il 32,46% tra le quattro categorie coinvolte.

Altro aspetto che balza agli occhi è lo strapotere nel settore femminile da parte della società ospitante Muravera TT, presieduta da Luciano Saiu e seguita tecnicamente dalla figlia Francesca Saiu che stravince dai giovanissimi sino agli juniores grazie a Francesca Seu, Alessandra Stori, Serena Anedda e Aurora Piras.

Frammentata la ripartizione nei settori maschili con il TT Guspini che grazie a Luca Broccia (Giovanissimi) e Francesco Broccia (Junior) sale due volte sul gradino più alto del podio. Un titolo va a Lanusei grazie ad Elia Licciardi dello Sporting (Ragazzi). Maglia da campione + sfoggio dello scudetto annesso per Mattia Pala del TT La Saetta Quartu.

GIOVANISSIMI MASCHILE

Pronostico rispettato in pieno con la testa di serie n. 1 Luca Broccia (TT Guspini) che batte in quattro set il suo immediato inseguitore, Zeimgus Lai (Marcozzi Cagliari).

Quello subito in finale è l’unico parziale che ha concesso in tutto il torneo. Nei quarti aveva estromesso Riccardo Rao (TT Quartu) e nel turno seguente Samuele Camboni (Muraverese). Sale sul podio più piccolo Varis Lai (Marcozzi) e più dietro ancora compaiono Alberto Piras e Simone Cocco della Muraverese. 

GIOVANISSIMI FEMMINILE

Troppo forte la vice campionessa d’Italia della categoria Francesca Seu (Muravera TT) che dopo aver prevalso nel primo dei quattro gironi previsti, ha poi eliminato nell’ordine Sara Floris (Torrellas Capoterra), Maria Laura Mura (Tennistavolo Sassari) e infine Eva Mattana (Muraverese), testa di serie n. 2 che in semi ha prevalso su Laura Alba Pinna.

Tra le prime otto figurano Letizia Pusceddu (Torrellas), Letizia Porcu (Muraverese), e Giorgia Ardu (TT La Saetta).

RAGAZZI MASCHILE

A parte quella dei Giovanissimi maschile, è la categoria più prolifica con quindici presenze. Per il secondo anno consecutivo il lanuseino dello Sporting Elia Licciardi veste la maglia di campione sardo dopo aver vinto per 3-0 la finale-derby con il suo compagno di scuderia Emanuele Cuboni. Ancor prima l’ogliastrino aveva superato Manuel Broccia (TT Guspini), mentre Cuboni si era imposto su Federico Ibba (San Orione Rosmarino Carbonia).

Approdano ai quarti pure Nicolò Carta (TT Guspini), Samuele Raggiu e Antonio Murgia (Santa Tecla Nulvi),Christian Liscia (TT Guspini)

RAGAZZI FEMMINILE

Tre sole giocatrici si giocano il titolo, ma è una novità perché nelle altre tre manifestazioni disputate nell’arco della stagione si iscriveva solamente Alessandra Stori (Muravera TT) che ha vinto il mini girone prevalendo prima su Noemi Altadonna e poi su Marta Veghini entrambe del club Note Sportive di Sanluri.

ALLIEVI MASCHILE

Girone unico a quattro con il saettino Mattia Pala che in tre gare lascia appena un set, al marcozziano Dzintars Lai che non a caso l’ha seguito nella classifica finale. Ancora più indietro Edoardo Vacca (Note Sportive Sanluri) e Riccardo Buccarella (La Saetta Quartu).

ALLIEVI FEMMINILE

Serena Anedda del Muravera TT non ha problemi in mezzo ad un terzetto composto dalla sua compagna Rita Franzò (medaglia d’argento) e la saettina Giorgia Sanna. Per Serena è la conferma del titolo 2018.

JUNIORES MASCHILE

Anche in questo caso si ripete il numero perfetto con Francesco Broccia del TT Guspini che replica il successo dello scorso anno battendo prima Nicola Macis (Muravera TT) e poi Simone Cocco (Muraverese). Quest’ultimo si aggiudica la finalina del secondo posto con il suo conterraneo di scuderia differente.

JUNIORES FEMMINILE

Forse il raggruppamento che più appassiona gli addetti ai lavori perché composto da atlete abbastanza esperte. Nessuna sorpresa finale però perché la favorita Aurora Piras (Muravera TT), detentrice del titolo, le vince tutte, precedendo la sua compagna Sara Congiu che comunque l’ha costretta al quinto set terminato 11-9.

Terzo posto per Michela Mura (La Saetta Quartu), e poi di seguito Alice Mattana (Muravera TT) e Alessandra Mura (La Saetta)

VETERANI: IL CAMPIONE REGIONALE E’ L’AUTOCTONO RICCARDO DESSI’

L’impianto sarrabese di viale Rinascita ha ospitato anche i campionati regionali veterani ai quali hanno preso parte 32 atleti ripartiti in tredici società.

In finale si sono ritrovati due compagni di squadra nel club Muraverese: la testa di serie n. 1 Riccardo Lisci e il suo compagno Riccardo Dessì, dietro di lui nella lista dei favoriti. E all’atleta locale è riuscita l’impresa di sovvertire il pronostico come lui stesso ha raccontato nella sua dichiarazione in basso.

Sale sul terzo gradino del podio anche un altro componente la formazione che ha disputato il campionato di serie B2, Marcello Porcu, assieme al saettino Alberto Manos.

Si erano spinti fino ai quarti di finale Gabriele Aresu (Torrellas Capoterra), Carlo Carta (TT Oristano), Massimiliano Broccia (TT Guspini), Gianmichele Zanelli (TT La Saetta).

Riccardo Dessì: “Dopo una giornata passata a seguire i ragazzini nei sardi giovanili inizia il torneo veterani. Nel mio girone affronto subito il derby col presidente Gianluca Mattana e riesco a vincere non senza soffrire 3-0. Subito dopo batto Pierpaolo Cubadde (TT Oristano) ancora 3-0. Dopo il girone affronto Carlo Piroddi (Sporting Lanusei) e dopo 2 set vinti abbastanza tranquillamente inizio a soffrire un po’ il suo gioco: perdo il terzo set e al quarto ne esco vincitore solo nel finale. Nei quarti me la vedo con Zanelli e nel primo set arriviamo 8-8 facendo entrambi 8 punti di servizio, poi perdo io il primo servizio e sul 9-9 sono costretto anche io a fare punto sul suo servizio che fortunatamente, sul 10-9 sotto, arriva. Si procede con lui in vantaggio 11-10 e mi salvo ancora, riuscendo poi a chiudere 13-11. Il secondo set vola via abbastanza veloce: io non rispondo bene e quando ci riesco lui mi buca sia di dritto, sia di rovescio. Ma sul 9-1 sotto, lui perde fiducia e io la acquisisco e uno dopo l’altro lo recupero e chiudo 11-9 per me. Al terzo volo 4-0 e chiudo poi abbastanza facilmente. In semi affronto il compagno di squadra Marcello Porcu in una partita di alti e bassi a vicenda che riesco a chiudere solo 11-9 al quinto. In finale affronto quindi l’altro compagno di squadra (siamo tutti vecchi nella Muraverese…) Riccardo Lisci contro il quale mi do poche possibilità. Decido pertanto di attaccare poco e far giocare lui visto che sto controllando bene. La tattica funziona anche perché oltre all’ottimo controllo e a una buona risposta, riesco a fare 3-4 punti in entrambi i set con la retina spiazzante. Purtroppo al terzo set la fortuna mi abbandona e lo perdo 11-9, ma al quarto dopo un punto suo fortunoso, trovo il giusto impegno e ne faccio io tre, baciati dalla dea bendata. Mi ritrovo comunque, grazie ad una buona tattica di controllo, sul 10-5, so che lui non molla e rientra sul 10-7 e servizio a favore, che però lo abbandona e così posso festeggiare questo primo titolo veterani”.

COPPA SARDEGNA: GRAN FINALE STAGIONALE NEL GUILCER

A Norbello, nella palestra comunale di via Azuni si celebra l’atto conclusivo di questa stagione con la Coppa Sardegna, competizione a squadre riservata ai team che abbiano partecipato ai campionato di serie C1, C2, D1 e D2. L’appuntamento è per domenica 19 giugno 2019 con inizio alle 10, dopo la presentazione e conferma delle formazioni partecipanti.