Gattuso:” Qu’ c’è tutto per fare beme. Dobbiamo andare in Champions League

Attesa per la prina conferenza stampa , tenutasi ieri al Centro Tecnico di Castelvortuno, del nuovo tecnico del Napoli Gennaro Gattuso , con trascorsi importanti in maglia rossonera, quando Carlo Ancelotti , allenava il Milan.

“Sono qui per recuperare punti e andare in Champions League. Il Napoli è protagonista da un decennio sulle scene del calcio italiano e in Europa.

Lo ha detto l’allenatore del Napoli Gennaro Gattuso nel corso della sua presentazione a Castel Volturno. “Dobbiamo conquistare un posto in Champions League”.

“So dove sono venuto, vengo dal mare e ora mi son messo in un mare grande. Devo saperci andare ma rischio di annegare. So che qui c’è più responsabilità. Chi mi conosce sa che non ho paura di niente, io vado”. “Ho la consapevolezza di aver portato professionalità con chi ho con me a lavorare – dice ancora -: lavorerò con gente preparata e penso che si parli la stessa lingua. C’è bisogno di risultati, spero davvero tanto di farli. A 41 anni vengo qui e per me è un motivo d’orgoglio: ho rifiutato tante cose, non mi sentivo pronto per altre cose. Qui c’è tutto per far bene”, ha affermato Gattuso.

“Ho incontrato De Laurentiis domenica sera a Roma. Non ho chiamato Ancelotti prima perché stava preparando una partita importante, ma l’ho sentito stamattina e abbiamo a lungo parlato”, ha spiegato Gattuso. “Volevo chiamarlo ieri sera – ha detto Gattuso – ma sapevo che stava con la famiglia. Sono stati due giorni non facili, sapevo che dovevo chiarirmi con Carlo, dirgli perché avevo accettato. Ancelotti è stato un papà per me, ho fatto 400 partite con la sua gestione, abbiamo vinto tanto. Nei momenti di difficoltà è sempre stato a disposizione. Oggi ho avuto la conferma, quando gli ho chiesto in cosa può migliorare questa squadra, è un grandissimo uomo,ma per favore non fate paragoni, lui ha vinto tutto, vorrei vincere il 10% di quello che ha vinto lui”.

“Doveroso ringraziare Ancelotti, rimango suo amico e tra noi restano rapporti limpidi e sinceri”. Così Aurelio De Laurentiis nella prima conferenza stampa di Gattuso. “Ho letto che tra me e Ancelotti ci sono stati dissidi, non è vero. Molto spesso marito e moglie divorziano ma restano in buoni rapporti. Abbiamo lavorato insieme coltivando un sogno, ci siamo svegliati all’improvviso e io per non rovinare il suo palmares di vittorie straordinarie ho cercato di salvaguardarlo e dire ‘caro Carlo, ognuno per la propria strada'”.