Mihajlovic: ” ho la leucemia. Combatterò fino alla fine”

Le parole di Sinisa Mihajlovic hanno colpito tutti i presenti ala conferenza stampa e tutto il mondo del calcio. Il tecnico del Bologna  ha annunciato di avere una leucemia acuta.

L’allenatore del Bologna, quasi in lacrime davanti a molti giornalisti, ha dimostrato di essere molto forte: “Affronto la malattia a testa alta e sono sicuro di vincerla. Giocherò come ho sempre fatto per vincere. È stata una bella botta, ma sono pronto”.

Il carattere è forte :” Giocherò come ho sempre fatto per vincere. È stata una bella botta, ma sono pronto”.

Giorni difficili, molto difficili, passati in casa: “È stata una bella botta, sono dovuto stare chiuso in camera per piangere e riflettere. Ho ricevuto tantissimi messaggi e chiamate, mi scuso con quelli a cui non ho risposto. Ora posso affrontare la malattia a testa alta”.

Il 28 febbraio ho fatto gli esami ed erano tutti normali, fino a maggio mi sono allenato. Non avevo nessun sintomo. Se non avessimo fatto ulteriori esami sarebbe andato avanti tutto come prima. La prevenzione è importante. Non dobbiamo pensare di essere invincibili. È stata una botta tremenda e ora la speranza è quella di averla scoperta in tempo. Devo combattere la malattia perché non è solo un incubo. State sereni che questa la vinco come vinco sempre e dopo averla vinta sarò un uomo più maturo. Nella vita nessuno mi ha mai regalato nulla”.

Al suo fianco Walter Sabatini: “Resta il nostro allenatore”. Fuori da Casteldebole compaiono alcuni striscioni per il tecnico serbo: “Bologna è con te, non mollare”.