Serie C. Ternana-Viterbese 2-1. Vantaggiato in zona ‘Cesarini’

Vantaggiato “riporta in orbita la Ternana”.L’ATTACCANTE ENTRA DALLA PAMCHINA E FA ESPLODERE IL “LIBERATI” AL 92′ DOPO UN SECONDO TEMPO DI SOFFERENZA PER LA FORMAZIONE ROSSOVERDE.

VITTORIA AL FOTOFINISH 2 A 1 ALLA VITERBESE CON UN PRIMO TEMPO SUPER, MA IL SECONDO E’ SALVATO SOLAMENTE DAL GOAL DELLA VITTORIA.

 

La Ternana ha “ripreso per i capelli” una partita contro la Viterbese, che stava gettando via per un secondo tempo non all’altezza della situazione sotto una fitta pioggia, caduta sopra lo stadio “Liberati” fin dall’inizio dell’incontro.

La squadra di casa ha vinto 2 a 1 con una rete di Vantaggiato in “zona Cesarini”.

Comunque la formazione laziale ha sfiorato il colpaccio imponendo alla Ternana un pareggio fino ai minuti di recupero con una prova gagliarda nella seconda parte dell’incontro quando nei primi 45′ sembrava essere in difficoltà.

Dopo le parole in settimana del patron della Ternana Stefano Bandecchi, la squadra rossoverde era chiamata ad una “accelerata” dopo il pareggio in trasferta contro il Teramo consapevole dei propri mezzi e di non vedere già persa la “partita” contro la Reggina nonostante i calabresi stiano facendo una corsa se.

L’allenatore Fabio Gallo ha confermato a centrocampo la linea a tre con Paghera, Palumbo e Salzano negli interpreti, Furlan nel tridente con Marilungo e Ferrante.

Dall’altra parte del campo “fari puntati” su Tounkara, il calciatore più pericoloso dalle caratteristiche spiccate nel gioco di contropiede supportato da un folto centrocampo a cinque formato da De Giorgi ed Errico esterni, Besea e Bensaja ai lati del playmaker Sibilia in attacco Bezziccheri alle spalle di Tounkara.

Un calcio di punizione insidioso è stato battuto dal capitano Mammarella al 7′ deviato oltre la traversa e scaturito da un brutto fallo di Baschirotto su Furlan.

Una seconda opportunità per la Ternana è arrivata al 14′ con Celli, il cui tiro è stato fermato con successo dal portiere ospite pronto nella parata a terra.

La Ternana ha interpretato l’incontro attaccando come da “copione” costringendo la Viterbese a difendersi con ordine, ma anche con qualche ruvidità di troppo.

Da rivedere un intervento in area ai danni di Salzano, che ha anticipato la parata di Pini su Celli già citata e soprattuto un gran colpo di testa di Ferrante al 16′.

Intorno alla mezz’ora c’è stata, pero’, la maggior pressione da parte della Ternana, che ha collezionato angoli a non finire, otto fino a quel momento, ma a sboccare il risultato ci ha pensato al 34′ Ferrante con una prodezza nel girarsi e battere prontamente a rete con un fulmineo sinistro all’incrocio dei pali.

La Viterbese, dal canto suo, non ha tirato mai in porta costringendo il proprio tecnico a modificare qualcosa con gli inserimenti di Volpe ed Antezza.

La Ternana è stata superiore collezionando altre occasioni importanti con Furlan, ad esempio, su assist di Marilungo e la bella girata mancina di Salzano.

L’avvio del secondo tempo, invece, è stato favorevole alla Viterbese.

La formazione laziale è rientrata con un altro carattere e ha fatto soffrire la difesa della Ternana dopo un primo tempo tranquillo a dispetto di quanto si potesse prevedere con l’attaccante Tounkara già libero di calciare dopo 2′.

Al 19′ è stata la volta di Bezziccheri con un destro dal limite dell’area di rigore fino ad arrivare all’inaspettato, ma meritato pareggio alla mezz’ora con una veloce e fulminea ripartenza di Errico, la palla poi è giunta a Sibilia, che “ha servito su un piatto d’argento” il comodo assist per il goal di Volpe solo davanti alla porta.

“Sono contento che la squadra sia riuscita a dare tutto, ma è inutile dire che nel primo tempo non abbiamo avuto il coraggio nell’intercettare palloni a metà campo – il commento dell’allenatore della Viterbese Antonio Calabro.

“Siamo stati bravi a fare una buona partita nel secondo. Mi dispiace non tanto per il risultato, ma quanto per non avere dato la soddisfazione ai tifosi e ai ragazzi che per il secondo tempo l’avrebbero potuta anche meritare”.

Come abbiamo detto in apertura, la Ternana ha “ripreso per i capelli” la partita è lo ha fatto nel finale quando il neo entrato Vantaggiato è stato protagonista.

Al 40′ ha concluso con il mancino in diagonale, ma il portiere della Viterbese Pini ha respinto. Al 2′ di recupero ha segnato il goal partita con una girata in area.

“È stata una gara da rivedere negli episodi – l’esordio del tecnico rossoverde Fabio Gallo – questa squadra doveva chiudere il primo tempo sul 4 a 0, ma il fatto che si sia data la possibilità agli avversari di sperare mi dà fastidio.

Abbiamo espresso un calcio bellissimo nel primo tempo dove il vantaggio era risicato, deludente il secondo quando ci siamo abbassati dando loro la possibilità di prendere la metà campo. Difficile spiegare come è successo un peggioramento tra i due tempi, ma una vittoria del genere ci dà morale e ci fa lavorare bene, una vittoria che da forza mentale ai ragazzi”.

 

Il Tabellino

 

 

TERNANA U. (4-3-3): Tozzo, Nesta, Suagher, Celli, Mammarella, Paghera (23′ st. Diakite’), Palumbo (36′ st. Damian), Salzano, Furlan (17′ st. Defendi), Marilungo (23′ st. Niosi), Ferrante (36′ st. Vantaggiato). All. F. Gallo

 

VITERBESE C. (3-5-1-1): Pini, Atanasov, Markic (48′ st. Milillo), Baschirotto, De Giorgi, Besea (40′ pt. Antezza), Sibilia, Bensaja (40′ pt. Volpe), Errico (48′ st. Molinaro), Bezziccheri (20′ st. Urso), Tounkara. All. A. Calabro

 

ARBITRO: Marco D’Ascanio di Ancona

ASSISTENTI: Andrea Nastri (Napoli); Antonio Piedipalumbo (Torre Annunziata)

 

RETI: 34′ pt. Ferrante (Ternana U.), 30′ st. Volpe (Viterbese C.); 47′ st. Vantaggiato (Ternana U.)

 

AMMONITI: Baschirotto (Viterbese C.), Paghera (Ternana U.), Bezziccheri (Viterbese C.), Suagher (Ternana U.), Antezza (Viterbese C.),Markic (Viterbese C.), Molinaro (Viterbese C.)

 

Note: 45′ pt. Fabio Gallo (allenatore della Ternana) ammonito per proteste

35′ st. Antonio Calabro (allenatore Viterbese) ammonito per proteste

 

RECUPERO: 1′ pt.; 4′ st.

ANGOLI: 9 a 2 per la Ternana

SPETTATORI: 5.152 di cui 718 paganti e 78 del settore ospiti.

 

 

Stefano Giovagnoli