Al via la prima edizione delle Olimpiadi invernali di 50&piu’

Dopo il grande successo dell’edizione 2016 delle Olimpiadi di 50&Più, che hanno coinvolto oltre 1000 partecipanti da tutta Italia, inizia ad Andalo la prima edizione delle Olimpiadi Invernali dedicate alla categoria over 50.

Alla cerimonia di apertura – che si è svolta in Piazza Dolomiti – sono intervenuti, tra gli altri, il presidente provinciale della 50&Più di Trento Piergiorgio Brigadoi, e il sindaco di Andalo Alberto Perli  (nella foto)

che ha dato il benvenuto a tutti i partecipanti augurando “giornate serene e di spensieratezza all’insegna di un sano agonismo e competizione“. Una cerimonia emozionante che ha coinvolto le squadre provinciali in gara provenienti dal nord al sud del Paese, ma anche un momento capace di confermare il desiderio degli over 50 di dedicarsi all’attività sportiva con il giusto spirito di sana competizione. Ad accendere il braciere olimpico sono stati tre bambini e un istruttore dello SkiTeam Paganella.


L’evento sportivo, che ha ricevuto il patrocinio della provincia autonoma di Trento, si tiene nella splendida cornice di Andalo, a 1.050 metri sull’altopiano della Paganella. I partecipanti si sfideranno in 3 differenti discipline suddivise in categorie in base all’età: discesa slalom, sci di fondo individuale e percorso di regolarità in ciaspole.

Le competizioni si chiuderanno con l’assegnazione delle coppe 50&Più ai 3 migliori classificati, uomini e donne, che totalizzeranno il maggior punteggio assoluto; le Coppe Regionali 50&Più alle Regioni che totalizzeranno i 3 migliori punteggi; le Coppe Provinciali 50&Più alle province che totalizzeranno i 3 migliori punteggi. La Provincia vincitrice dell’Olimpiade riceverà il Trofeo 50&Più, da rimettere in palio nella successiva edizione e che sarà assegnato definitivamente alla Provincia che vincerà per 3 anni non consecutivi, le Olimpiadi.

50&Più, Associazione di ultracinquantenni aderente a Confcommercio – Imprese per l’Italia. Fondata nel 1974, opera per la rappresentanza e la tutela dei propri soci e il riconoscimento degli over 50 come risorsa, promuovendone il ruolo sociale. Forte di 330 mila iscritti, è interlocutrice qualificata degli organi politico-istituzionali del Paese in materia previdenziale e sociale. È diffusa con oltre 1.000 sedi su tutto il territorio nazionale. Conta anche 29 sedi in 10 paesi del mondo. www.50epiu.it