Derby tra Dario Morello e Andrea Scarpa il 28 febbraio all’Allianz Cloud

Derby tricolore nella grande manifestazione organizzata dalla Opi Since 82, da Matchroom Boxing Italy e dal servizio streaming DAZN venerdì 28 febbraio all’Allianz Cloud di Milano: Dario Morello (nella foto)  e Andrea Scarpa si affronteranno sulla distanza delle 8 riprese nella categoria dei pesi welter. Entrambi i pugili sono reduci da una sconfitta in un incontro con un titolo in palio: Morello ha perso ai punti il titolo Global WBO dei pesi welter contro Luther Clay, mentre Scarpa ha perso contro lo spagnolo Sandor Martin per il vacante titolo europeo dei pesi superleggeri. Sia Morello che Scarpa hanno bisogno di una vittoria per rilanciare la loro carriera visto che sono giovani (Morello ha 26 anni, Scarpa ne ha 32) e possono ambire a vincere ancora titoli importanti. Nato a Cetraro, in Calabria, il 28 giugno 1993, residente a Bergamo, alto 178 centimetri, Dario Morello ha debuttato fra i professionisti nel settembre 2015 ed ha sostenuto 16 combattimenti: 15 vinti (2 prima del limite) e 1 perso. Nato a Foggia il 3 giugno 1987, alto 183 centimetri, Andrea Scarpa ha un record composto da 24 vittorie (11 prima del limite) e 6 sconfitte. Entrambi hanno vinto il titolo italiano.

Andrea Scarpa è stato campione d’Italia dei pesi superpiuma e dei pesi superleggeri. Dario Morello è diventato campione d’Italia dei pesi welter. A livello internazionale il maggiore risultato di Andrea Scarpa è stato battere in sei riprese John Wayne Hibbert per il vacante titolo Silver dei pesi superleggeri WBC il 25 giugno 2016 a Londra. Scarpa ha perso ai punti il titolo contro Ohara Davies alla Wembley Arena di Londra il 26 novembre 2016. Dario Morello ha conquistato il vacante titolo Global WBO contro Ahmed El Hamwi il 28 giugno scorso all’Allianz Cloud e dopo quella vittoria è stato classificato numero 15 al mondo dalla World Boxing Organization.

“Dario Morello e Andrea Scarpa sono due pugili di talento e sono entrambi motivati a risalire la china – spiega il presidente della Opi Since 82 Salvatore Cherchi – e la loro ultima sconfitta non sminuisce l’opinione che abbiamo di loro. Quando abbiamo ingaggiato Luther Clay per affrontare Morello sapevamo che era un ottimo pugile e lo ha dimostrato contro Dario e poi difendendo il titolo Global contro Freddy Kiwitt alla York Hall di Londra. I derby fra pugili italiani sono sempre piaciuti al pubblico e siamo certi che anche questo fra Morello e Scarpa piacerà agli spettatori che verranno all’Allianz Cloud ed ai telespettatori che lo seguiranno su DAZN.”

 

Dario Morello è cosciente del valore di Andrea Scarpa e si sta preparando al meglio per batterlo venerdì 28 febbraio.

Dario, come ti stai allenando per affrontare Andrea Scarpa?

“Mi sto allenando con grande intensità perché considero questo match fondamentale per la mia carriera.

Contro Luther Clay ho perso nettamente e voglio dimostrare che si è trattato solo di un episodio. Sono

diventato professionista per combattere ad altissimo livello e quindi non posso permettermi di perdere di nuovo. Andrea Scarpa è più esperto di me, ha un pugno che fa male ed un allungo che usa a suo vantaggio.

Sarà un avversario ostico. Per questo, mi sto allenando come se dovessi combattere per un mondiale. La mia palestra di riferimento è la Testudo di Cernusco sul Naviglio, alle porte di Milano, dove insegna il mio

allenatore Alessio Taverniti a cui mi affido dal punto di vista tecnico-tattico. Quando combatto al mio angolo c’è lui insieme a mio padre. Una volta alla settimana mi reco alla Opi Gym di Milano dove faccio sparring con pugili professionisti come Maxim Prodan e Samuel Nmomah. L’ultima settimana di gennaio andrò a Manchester, in Inghilterra, dove farò sparring con pugili inglesi contro cui sarò costretto a dare il massimo perché sono notoriamente più aggressivi dei pugili italiani. In Italia, noi pugili ci conosciamo e ci rispettiamo.

In alcuni casi, siamo anche amici. Quindi, lo sparring è sempre molto leggero: stiamo attenti a non farci male a vicenda. In Inghilterra quando fanno sparring picchiano duro e questo mi aiuterà a crescere pugilisticamente. A febbraio, mi allenerò alla Opi Gym almeno due volte alla settimana.”

Tra i pugili con cui ti sei allenato, da chi hai imparato di più?

“Da Michele Di Rocco. Aveva un grandissimo talento, sapeva variare i movimenti, i colpi e la velocità. E’ diventato campione d’Europa dei pesi superleggeri, ha combattuto per il mondiale, ma secondo me poteva vincere ancora di più. Quando mi allenavo con lui, lo studiavo, cercavo di capire i suoi movimenti, i suoi metodi, la sua tecnica pugilistica. La prima volta che l’ho visto ero un ragazzino e mi fece una grande impressione. Era un autentico fuoriclasse.”

Lavori sempre come personal trainer?

“Certo, allo studio M.A.D. Lab a Brembate di Sopra, in provincia di Bergamo. M.A.D. significa Metabolic

Advanced Development = sviluppo metabolico avanzato. Qualunque miglioramento che si apporta al proprio fisico è uno sviluppo metabolico avanzato. Come preparatore atletico ho clienti di ogni tipo: dall’impiegato che fa una vita sedentaria all’atleta professionista.”

Nella riunione del 28 febbraio, il main event sarà il combattimento tra l’imbattuto campione internazionale IBF dei pesi welter Daniele Scardina (18-0 con 14 KO) e il francese Andrew Francillette (21-2 e 1 pari) sulla distanza delle 10 riprese. Saranno in palio altri due titoli internazionali IBF sulla distanza delle 10 riprese: il campione dei pesi welter Maxim Prodan (18-0 e 1 pari con 14 KO) se la vedrà con Michele Esposito (17-4 e 1 pari con 5 KO), mentre Carmine Tommasone (20-1 con 5 KO) e Francesco Grandelli (13-1 e 1 pari con 2

  1. KO) si affronteranno per il vacante titolo dei pesi piuma. Inoltre, due sfide nella categoria dei pesi supermedi:

Ivan Zucco (11-0 con 9 KO) contro Filippo Gallerini (7-5) e Riccardo Merafina (7-0 con 3 KO) contro Vadim Gurau (6-6). Infine, il palermitano Cristian Cangelosi (1-0) disputerà il secondo match professionistico.

I biglietti per la manifestazione del 28 febbraio all’Allianz Cloud sono disponibili su TicketOne.it. Si possono acquistare anche presso la Opi Gym in Corso di Porta Romana 116/A (telefono 02-89452029). Questi i prezzi che comprendono i diritti di prevendita: 60 Euro (bordo ring), 25 Euro (tribuna centrale) e 20 Euro (tribuna laterale).