I Convocati Lead ai Mondiali Giovanili Arco esalta i Giovani Azzurri

IFSC Climbing Youth World Championships.Sfide al Climbing Stadium di Arco al cospetto del Monte Colodri Dal 22 al 31 agosto eventi prestigiosi di lead, speed e boulder Laura Rogora domina la scena ed è tra le candidate al titolo

Il palcoscenico arcense inizia ad intravedere tutti i propri beniamini. Dopo i convocati della specialità boulder, sono stati infatti svelati i nomi dei partecipanti alle contese lead che si esibiranno ai Campionati Mondiali Giovanili di arrampicata dal 22 al 31 agosto al Climbing Stadium nella località trentina di Arco.

La fenomenale Laura Rogora delle Fiemme Oro gareggerà anche in questa specialità, così come Sara Morandini impegnata nel boulder. La romana è una delle migliori scalatrici italiane ed internazionali, vanta già un oro ai Mondiali giovanili lead youth B, due ori agli Italiani lead e due ori agli Italiani boulder, una stellina che ha ancora ampi margini di miglioramento e per lei veramente “sky is the limit”.

A completare il parterre azzurro ‘lead’ Jana Messner, atleta dal cognome importante, Elisabeth Lardschneider, Federica Mabboni, Adelaide D’Addario per la quale l’arrampicata è sempre stata modo per “dar spazio alla mia libertà d’espressione”, anch’ella impegnata pure sul fronte boulder così come Federica Papetti, che proprio ad Arco conquistò le prime medaglie della propria carriera ai Campionati Italiani U10 con un bronzo in combinata e un argento in lead, la giovanissima della nazionale italiana con un futuro roseo davanti a sé Viola Battistella, Evi Niederwolfsgruber, Giovanni Placci, Pietro Biagini specializzato nella combinata delle tre discipline, Filip Schenk campione europeo giovanile boulder under 20 che ad Arco ai Mondiali giovanili si laureò campione del mondo boulder under 16 (specialità allora all’esordio), Alessandro Mele, Giorgio Tomatis e Davide Colombo convocati anche boulder, Nicolò Balducci, Anselmo Bazzani e Davide Zane. Tutti atleti che hanno iniziato giovanissimi la propria avventura nel mondo dell’arrampicata sportiva e che da giovanissimi ad Arco la proseguiranno.

550 metri quadrati di superficie arrampicabile, il Climbing Stadium di Arco è un gioiello e ospiterà tutte le prestigiose competizioni IFSC Climbing Youth World Championships, una struttura che all’ombra del Monte Colodri e a pochi passi dal centro di Arco propone sfide – completamente gratuite per il pubblico – degli atleti che rappresenteranno il futuro della disciplina.

Tanta tecnica ma passione, forza e tenacia, le caratteristiche del bravo climber che ad Arco avrà tutte le condizioni per esaltarsi e far divertire curiosi ed appassionati.