AUSTRIAN KARATE CHAMPIONSCUP ANITA PAZZAGLIA UNICA ITALIANA A VINCERE LA PRESTIGIOSA COMPETIZIONE INTERNAZIONALE

Hard Austria sabato 19 gennaio la piccola ma molto accogliente cittadina austriaca ospita questa competizione internazionale che precede di tre settimane i campionati Europei Giovanili EKF.

Gara test per la Nazionale italiana FIJLKAM giovanile che vede la partecipazione di ben 21 nazioni. Anita Pazzaglia in rappresentanza della TONIC KARATE FITNESS PER TERNI torna a gareggiare nella categoria di peso superiore la -59 kg juniores. 25 le atlete partecipanti tra cui la nazionale tedesca Summa Annika e la nazionale Italiana Cavallaro Federica. Primo incontro Anita vince per KO tecnico 8 a 0 contro la svizzera Hofer Lara per poi superare la tedesca Hauselmann Nele con un netto 3 a 0.Semifinale di poule dominata 3 a 1contro la bielorussa Begil Iman. Finale di poule contro la forte norvegese Handelsby Nora con l’atleta ternana sempre in vantaggio fino al pareggio che con il senshu (primo punto messo) la porta in finale. L’ oro é tra due atlete italiane e Mancinelli Sirya delle Fiamme Oro Polizia di Stato é attualmente una tra le migliori ed esperte rappresentanti di questa categoria più volte karateca della nazionale italiana. Anita è in ottima forma e con due spettacolari tecniche di gamba si aggiudica la vittoria con un secco 4 a 0.Risultato prestigioso per l’atleta TONIC KARATE TERNI amplificato anche dal dato statistico per cui stata l’unica italiana nel kumite femminile a vincere l’oro tra tutte le categorie di peso e di età della AUSTRIAN KARATE CHAMPIONSCUP. Molto soddisfatto il papà e maestro Fabrizio Pazzaglia per il positivo cambio di categoria peso e pronto ai prossimi impegni che la vedranno nel giro di un mese partecipare al seminario nazionale kumite giovanile FIJLKAM che si svolgerà presso il Centro Federale di Ostia dal 25 al 28 gennaio ed al INTERNAZIONAL FEMALE TRAINING CAMP dal 18 al 27 febbraio ad Odessa Ucraina dove avrà la possibilità di allenarsi con alcune tra le più forti atlete al mondo in preparazione delle importanti gare che la attendono a maggio. In conclusione la cosa più importante dedicando questa vittoria alla scomparsa dell’amato maestro di vita e di sport Marcello Tiberi.