Vincenza Sicari , situazione di stallo. Continua la via ‘Crucis’ della Maratoneta di Lodi

Peggiorano  giorno dopo giorno le condizioni di salute  di  Vincenza Sicari ,  la Maratoneta di Lodi  olimpionica Pechino 2008 , affetta da una grave malattia degenerativa muscolare. Da Roma  a  Pisa  , oggi ricoverata presso il Policlinico di Padova   le cose non sono cambiate sempre immobile a letto sottopeso  rischia la vita.

Importante  sarebbe rifare tutti gli esami previsti  dal protocollo di Medicina per questo genere di malattia  ma di questo a Padova non se ne parla ;  un diritto negato? Oppure una presa di posizione sbagliata considerato che la Maratoneta intende anche pagare  di tasca  propria,  Vincenza vuole  capire e al più presto quale cura è  la mpiù appropriata alla sua malattia ma, bisogna fare presto. 

Umiliata a Pisa , sottoposta senza alcuna richiesta e presenza di un Pubblico Ufficiale al T,S,A, (Trattamento Sanitario Obbligatorio), poi rientrato , i Medici demandati diffidati dal Pool di Avvocati della Sicari

Anche la  richiesta di un trasferimento in un altro Ospedale non è  stata accettata  sembrerebbe che la responsabile del Reparto  dell’Ospedale di Padova  abbia proposto alla Sicari  prima le dimissioni.

Mentre il Governo spende milioni di euro  per ospitare  extracomunitari, mentre le   Tv parlano di storie  ‘gossipare :  Vip dai matrimoni falliti generando emerge il  malcostume  e il  disinteresse  delle Istituzioni uns realtà oggi  realtà lontanissima  dalle nostre tradizioni culturali. Oggi a gran voce sentiamo il dovere di urlare  , NO! Non intendiamo accettare  e rifiutiamo queste situazioni>; che szia un Vip, un pensionato un Atleta , il diritto alle cure mediche obbligatorie lo cita l’Art.32 della nostra Costituzione.

Il mondo dello Sport  sta facendo il suo dovere: il Coni , Federazione Atletica Leggera ,  appassionati della Maratona , Amici , sostenitori  e  Stampa , unico scopo garantire la vita a Vincenza, sì perché la situazione non è molto rosea: Vincenza è da tempo sottopeso , muove solo le braccia, i contatti con il mondo esterno avvengono solo tramite cellulare  e Facebook.

La cosa più sconcertante è l’atteggiamento del  Ministero  della Salute  le  richieste da parte della stessa Sicari  di  una Commissione Medica affinché emerga una diagnosi definitiva  stabilita  con i giusti parametri  e di conseguenza accelerare la  cura  della malattia , oggi tutto tace.

Il Diritto del malato

La Repubblica tutela la salute come diritto dell’individuo e interesse della collettivita’”. La citazione arriva direttamente dalla nostra Costituzione..

L’art.   32  definisce la salute  come  “fondamentale  diritto  dell’individuo” e come “interesse della collettività”: nel nostro ordinamento, dunque, lo stato  di salute non riguarda soltanto il singolo ma si riflette sull’intera collettività.

Il diritto alla salute si configura, più in generale, come valore costituzionale supremo:

Segue art.32

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse  della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per  disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal  rispetto della persona umana.

L’art.  41 ,  riconoscendo  la  libertà  di  iniziativa  economica  privata,  stabilisce,  al  secondo comma, che essa non può svolgersi « n modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà,  alla  dignità  umana

Ciò  ha  consentito  di  affermare  che  la  legge  del  profitto  non  può,  in  nessun caso, costituire un limite al diritto alla salute.

Questo è quanto , sembra che non ci sia più nulla da aggiungere.

 

Rosario Murro

Denis Bergamini, fu "soffocato ed era già morto prima di essere coricato sotto il camion"
Vincenza Sicari , lotta contro un male sconosciuto. Le Istituzioni civili e quelle sportive (......)

Comments are closed.