Cetilar Villorba Corse si è difesa in Francia ma pensa al Belgio

Il team tutto italiano diretto da Raimondo Amadio entrando in top ten ha dato ancora una prova di alta professionalità contro alcuni problemi elettrici a Le Castellet nello scorso week end, ma la squadra con i piloti Lacorte, Sernagiotto e Belicchi sulla Dallara P217 è già col pensiero a Spa-Franchorchamps]

La Scuderia Cetilar Villorba Corse ha ripreso gli impegni nell’European Le Mans Series lo scorso weekend al Paul Ricard, dove si è disputata la 4 Ore di Le Castellet, quarto round stagionale, ma il team tutto italiano è già proiettato al prossimo impegno in terra belga sul tracciato di Spa-Franchorchamps nel week end del 24 settembre. In Francia, infatti, la squadra diretta da Raimondo Amadio è riuscita a entrare nella top-10 finale sulla Dallara P217 di classe LMP2 con al volante Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi, ma soltanto dopo una gara in risalita fin dalle prime battute e caratterizzata da costanti noie elettriche. Dapprima, infatti, un contatto con un prototipo avversario è costato un drive through all’equipaggio Cetilar Villorba Corse, che in seguito ha subito cercato la rimonta, resa però faticosa da inconvenienti riconducibili all’alternatore. Soltanto la pronta reazione di tutto il team ha permesso alla vettura di tagliare il traguardo in decima posizione assoluta, entrando così almeno in zona punti dopo il buon lavoro svolto nelle prove libere e l’ottimo sesto tempo delle qualifiche.

Il team principal Raimondo Amadio ha commentato al rientro in Italia: “Senza dubbio ci aspettavamo di più dalla trasferta a Le Castellet. Disputate delle prove positive sia venerdì sia sabato, però, in gara abbiamo dovuto combattere con costanti problemi elettrici all’alternatore che hanno funestato quasi l’intera 4 Ore e influito sulla performance complessiva. La squadra ha reagito sempre prontamente per risolvere ogni inconveniente e siamo riusciti a terminare la corsa, ma ciò non è stato sufficiente a livello prestazionale e di risultato finale. C’è un po’ di amaro in bocca al rientro per l’occasione sfumata, ma il team è già pronto e concentrato per il prossimo appuntamento a Spa, dove faremo di tutto per raccogliere un risultato di riscatto”.

L'Umbria attende la 45^ "Cronoscalata della Castellana”
Da Zanche firma un super podio europeo al Rally Alpi Orientali

Comments are closed.