La corsa di Anna Mei per aiutare i “bambini farfalla” cambia data

#12h4debra si terrà a novembre in Svizzera all’interno del Velodromo di Grenchen

Milano, 3 ottobre 2017 – #12h4debra, l’iniziativa voluta da Anna Mei, ciclista campionessa mondiale ed europea di ultracycling, prevista per il 12 ottobre al Vigorelli di Milano cambia data.

L’evento, che prevede il tentativo di Anna di aggiudicarsi un Guinness World Record pedalando 12 ore su pista outdoor per raccogliere fondi per l’associazione debra.it a favore dei bambini farfalla, viene rinviato al 21 gennaio. Lo staff della Mei ha infatti rilevato l’inidoneità momentanea della struttura a ospitare questa disciplina.

Nonostante l’imprevisto arrivato solo pochi giorni prima dalla sua impresa, Anna continua ad allenarsi in attesa di fissare una nuova data. L’evento si terrà al velodromo di Grenchen, un percorso indoor che la porterà così ad intraprendere una sfida più ambiziosa: se il record da battere su pista outdoor era infatti di 398km, in questo tipo di circuito dovrà tentare di superare il muro dei 400km.

Impresa estremamente ardua spinta però dal desiderio di aiutare la ricerca a trovare una cura per i bambini affetti da epidermolisi bollosa: una malattia genetica che porta chi ne è affetto a dover convivere tutta la vita con vesciche e piaghe dolorose generate da ogni minimo sfregamento della pelle, così delicata da essere paragonabile alle ali di una farfalla – da qui “bambini farfalla”.

In attesa di conoscere la data ufficiale dell’evento, sul sito de La Rete del Dono continua la raccolta fondi online a sostegno dell’associazione Debra Sudtirolo (www.debra.it). Il portale è raggiungibile al seguente link: https://www.retedeldono.it/it/progetti/tennis-club-premeno-asd/12h4debra.

Si ringrazia “Tennis Club Premeno 1895” per il supporto nella gestione della raccolta fondi online.

###

Anna Mei è una ciclista italiana. Nasce in una famiglia di sportivi: il padre Aldo è un allenatore di tennis, mentre il nonno Vincenzo è stato primo maestro di tennis in Italia nonché capitano della squadra italiana di coppa Davis negli anni trenta. Diplomata ISEF è tuttora insegnante di educazione fisica. Nel 1996, agli albori dello Spinning in Europa, entra in contatto con questa specialità ciclistica indoor. Successivamente si cimenta nelle prime gare di 24h Endurance di Mountain bike, competizioni riconosciute dall’UCI, specializzandosi definitivamente in queste gare. Anna detiene ben cinque record: il record mondiale femminile di 1000 km indoor percorsi in 35 ore, il record mondiale femminile di 738,851 km in 24 ore, il record mondiale femminile di 398km in 12 ore, il record delle 100 miglia in 4 ore 35 minuti e quello delle 200 miglia in 9 ore e 45 minuti. Dal 2009 è testimonial di Debra Sudtirolo, l’Associazione che si occupa di aiutare i bambini affetti da epidermolisi bollosa.

Ciclismo dilettanti: 85° Circuito Molinese, Bottura: ‘’Col ciclismo passo e chiudo, ma in maglia etica antidoping dire basta ha un altro sapore’’
Domenica prossima a Gaiole in Chianti c’è L’Eroica, dedicata a chi ha la bici nel cuore e vuole rivivere la bellezza della fatica ed assaporare il gusto dell’impresa

Comments are closed.