Ternana-Rimini 3-0

LA TERNANA VINCE A “MANI BASSE” 3 A 0 CONTRO il RIMINI IL RECUPERO DELLA PRIMA GIORNATA DEL GIRONE B DI LEGA PRO.
ROSSOVERDI SENZA OSTACOLI. SEGNANO HRISTOV, FREDIANI E NICASTRO ASPETTANDO LA FERMANA PER SCALARE LA VETTA
DELLA CLASSIFICA.

La Tenana ha ritrovato il “sorriso” vincendo 3 a 0 la partita di recupero contro il Rimini, che però francamente non è che abbia opposto più di tanta resistenza.

Una “boccata di ossigeno” per il morale dei ragazzi dopo le due sconfitte con Pordenone e Vicenza, la classifica è diventata più “corta” con la formazione rossoverde ora in scia delle “prime della classe” con la testa a soli tre punti.

Nonostante il momento non sia brillantissimo, la Ternana è nel “gruppo delle più forti” aspettando di ospitare sabato la Fermana che è ad una sola lunghezza.

Con tre partite da giocare in una settimana, il turn over era inevitabile e bene è andata se la squadra di casa ha sboccato il risultato dopo pochi minuti e di contro ha tamponato l’immediata reazione del Rimini con Candido nel primo tempo, una conclusione di piede e l’altra di testa, la girata di Cicerevic nella ripresa.

Subito al 6′ il colpo di testa “scaccia crisi” di Hristov per il vantaggio della Ternana, propiziato da una punizione di Furlan dal settore sinistro del campo.

Il portiere Iannarilli ha salvato su un tiro – cross e su un colpo di testa di Candido, che per fortuna dei rossoverdi non è riuscito a dare molta forza al pallone.

Al 25′ una transizione di Furlan non è andata a buon fine: conclusione alta.

Il “nuovo allungo” della Ternana è arrivato al minuto 34′ con il passaggio di Marilungo in profondità verso Bifulco, il cui tiro è terminato sopra la traversa.

Oltre al maggior possesso palla, nella Ternana c’è stato da segnalare il “coast to coast” di Furlan, che non è stato premiato dalla finalizzazione conclusiva.

Al 54′ la squadra di casa ha avuto la più grande delle opportunità per raddoppiare quando Furlan ha calciato debolmente un rigore favorendo la parata del portiere del Rimini Scotti con una conclusione prevedibile dopo che Bifulco si era procurato il penalty con un dribbling fermato bruscamente con un fallo in area.

Tre minuti più tardi si sarebbe potuta concretizzare la beffa per la formazione di casa se Fazio non ci avesse “messo una pezza” ad un mancino di Cicerevic.

Quando poi gli ospiti si sono sbilanciati, la Ternana è “andata a nozze” in campo aperto con Pobega, che ha eluso la difesa alta servendo l’assist giusto al raddoppio di Frediani al 62′. Al minuto 83′ il portiere dei romagnoli Scotti si è scontrato con un proprio compagno di squadra permettendo a Nicastro di “chiudere la contesa” quando in verità non era mai iniziata.

 

ERNANA (4-3-3): Innarilli, Fazio, Diakite’ (85′ Bergamelli), Hristov, Giraudo (85′ Gasparetto), Furlan, Altobelli, Pobega, Frediani (79′ Defendi), Marilungo (79′ Nicastro). Bifulco. All. L. De Canio

 

RIMINI (4-4-1-1): Scotti, Bandini (57′ Arlotti), Brighi, Ferrani, Petti, Simoncelli, Montanari, Danso (73′ Alimi), Candido (68′ Badije), Cicarevic (73′ Bonaventura), Cecconi (57′ Volpe). All. L. Acori

 

ARBITRO: Daniele Rutelli di Enna

ASSISTENTI: Aristide Rabotti (Roma 2); Michele Dell’Universita’ (Aprilia)

 

RETI: 6′ Hristov (Ternana), 62′ Frediani (Ternana),83′ Nicastro (Ternana)

 

AMMONITI: Giraudo (Ternana)

 

NOTE: al 54′ Furlan (Ternana) ha sbagliato un calcio di rigore.

 

RECUPERO: 0 pt.; 4′ st.

ANGOLI: 5 a 3 per la Ternana

 

Serie C 2018/2019 e le classifiche dei tre gironi
Ternana - Vicenza 0-2

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami